Articoli, Casi clinici e Video

Pubblicazioni Parodontologia

La terapia LASER HELBO SPIEGATA AI PAZIENTI: indolore ed efficace.

La terapia HELBO, grazie ad una sostanza colorante ed alla luce laser, si contraddistingue per un'applicazione indolore e rapida. E' una terapia che agisce solamente a livello locale e provvede a distruggere i batteri e i funghi che causano le infezioni e soprattutto non produce alcun effetto collaterale negativo.

  • by Dr. Pietro Leone
  • 20 luglio 2016

Tre fasi per garantire l‘equilibrio:

  • Sulle zone infette da trattare, dopo aver precedentemente eseguito una pulizia professionale, viene applicata una sostanza colorante.
  • La sostanza colorante viene attivata, con la successiva esposizione ad una luce dolce del laser.
  • Dalla combinazione tra la sostanza colorante fotosensibile e la luce laser si produce ossigeno singoletto - quest‘ultimo distrugge i batteri e i funghi.

In questo modo i batteri patogeni muoiono! In seguito l’organismo sarà in grado di ricreare un equilibrio naturale e sano.

Oltre a ciò alcuni studi hanno dimostrato, che la luce laser favorisce la guarigione delle ferite.

 

I vantaggi della terapia HELBO !

  • un trattamento altamente efficace, senza effetti collaterali
  • può essere applicata in base alle necessità
  • riduce novetolmente l’assunzione di antibiotici
  • spesso permette di evitare inter- venti chirurgici
  • viene trattata solo la zona infetta nel cavo orale - agisce quindi solo a livello locale
  • non presenta sviluppo di resistenza ai farmaci
  • rende possibile un trattamento supplementare indolore per le complicanze in fase di guarigione delle ferite

Ulteriori Informazioni vedi sotto:

La terapia LASER fotodinamica antimicrobica in PARODONTOLOGIA

Con l'espressione "terapia fotodinamica antimicrobica" si intende quanto segue: L'inattivazione di cellule, microrganismi o molecole indotta dalla luce!

Grazie a ciò e con l'aiuto di una sostanza colorante, i batteri che causano infezioni, come quelli che predominano, per esempio, nella parodontite, possono essere distrutti mediante l'irradiazione con luce laser a lunghezza d'onda e adeguata intensità di energia.

 

Il processo chimico/fisico avviene in 3 fasi:

Fase 1: Colorazione dei microrganismi o Fase a diffusione o in cui le molecole della sostanza colorante migrano e si fissano alla parete dei microrganismi.
I parametri del processo sono la viscosità, il PH, la temperatura, la carica, il tempo, la struttura della placca, ecc

Fase 2: Esposizione e attivazione dei fotosensibilizzatorio Fase controllata dall'energia o attraverso proprietà fisico-ottiche o con la stimolazione delle molecole del sensibilizzatore o dallo stato di singoletto allo statodi tripletto o I parametri del processo sono gli stati ottici, elettronici/chimici, il pH, il tempo,ecc.

Fase 3: Formazione di radicali di ossigeno e distruzione dei microrganismi
L'esposizione e l'attivazione del foto sensibilizzatore provoca la formazione di radicali di ossigeno allo stato di singoletto e la distruzione dei lipidi delle membrane e degli enzimi tramite ossidazione; I parametri del processo sono gli stati elettronici/chimici, il pH ed il tempo di applicazione.

 

Il fattore determinante è rappresentato dalle molecole biologiche di destinazione raggiunte dalle reazioni dei radicali:

In teoria tutte le cellule vengono attaccate dai radicali di ossigeno, tuttavia, gli acidi grassi insaturi nelle membrane dei batteri sono particolarmente soggetti al danneggiamento dovuto ai radicali di ossigeno, perché non dispongono di una difesa propria di enzimi, come accade nelle cellule sane.

Grazie alla terapia fotodinamica antimicrobica vengono distrutti in particolare i germi patogeni. Le cellule sane non corrono alcun rischio

 

Con che frequenza si rende necessaria la terapia?

  • Con un corretto impiego (che include prima una pulizia dentale professionale preventiva) è possibile ottenere ottimi risultati già dopo una sola applicazione.
  • Nel caso di infezioni persistenti e refrattarie, l‘applicazione deve essere ripetuta dopo ca. 1 settimana; è necessario verificare e ottimizzare la pulizia dentale professionale, se necessario e occorre lasciare agire HELBO®Blue per 3 minuti.

 

 

Pubblicazioni Peer Reviewed

Pubblicazioni su riviste

Studio Dentistico Dr. Pietro Leone
Viale Antonio Gramsci, 18, 80122 Napoli - P.IVA 05871731211 - C.F. LNEPTR82S29F839U
declino responsabilità | privacy | cookie policy - studiodentisticoleone@gmail.com

Iscrizione all'Albo Provinciale degli Odontoiatri di Napoli (Ordine della Provincia di Napoli) n. 2910


Tutte le informazioni pubblicate nel presente sito web sono diramate nel pieno rispetto delle linee guida del Codice di Deontologia Medica sulla "Pubblicità dell'informazione sanitaria" del 06/04/2007.
AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non devono essere intese come sostitutive del parere clinico del medico, pertanto non vanno utilizzate
come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via e-mail vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento.
La visita medica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

dentisti-italia.it

© 2015. «powered by Dentisti Italia». E' severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.